Management Strategico

La capacità di capire l’ambiente in cui opera e di creare e sostenere un vantaggio competitivo è ciò che distingue l’impresa di successo dalle altre. Scopo della strategia è individuare le determinanti del vantaggio competitivo e la maniera di perseguirlo. La prospettiva che noi assumiamo in questo corso è quella del top management, responsabile del successo di lungo termine dell’impresa. Focalizzandoci sulla gestione dei processi strategici e sulla formulazione delle decisioni strategiche, noi tratteremo quindi gli aspetti analitici, comportamentali e creativi del management strategico, il più delle volte simultaneamente.

Obiettivi

Il corso si propone di indurre negli studenti una visione integrata della gestione strategica d’impresa. In particolare, la didattica sarà finalizzata a sviluppare negli studenti:

  1. capacità di analisi strategica, attraverso l’uso di tecniche e strumenti analitici;
  2. capacità di pianificazione strategica, attraverso la comprensione del processo di formulazione della strategia e dei connotati salienti delle attività che lo compongono;
  3. capacità di implementazione della strategia, attraverso la comprensione delle implicazioni a livello di politiche funzionali e a livello di struttura organizzativa.

 

Contenuti

Il corso si articola in sei moduli. Il primo modulo introduce il pensiero strategico ed elabora il concetto di vision aziendale. Il secondo modulo introduce le tecniche e gli strumenti per l’analisi industriale e per l’individuazione delle capacità distintive dell’impresa. Il terzo modulo presenta le diverse forme di strategia competitiva, focalizzandosi sulle condizioni che ne influenzano la scelta. Il quarto modulo è incentrato sulla strategia orizzontale e sul processo di formulazione della strategia d’impresa. Il quinto modulo si focalizza sulle problematiche legate all’attuazione della strategia, ed in particolare sulla congruenza tra struttura organizzativa, politiche funzionali e strategia. Il modulo finale osserverà la “montagna” strategia da un versante diametralmente opposto. Partendo da assiomi completamente diversi da quelli utilizzati fino a questo punto, si costruirà la strategia sulle fondamenta della teoria dei giochi. Pur inquadrandosi in un momento storico caratterizzato da forti spinte alla crescita dimensionale delle imprese, il corso non trascurerà di cogliere le differenze nell’approccio alla strategia aziendale, in funzione del contesto socio-culturale, del grado di complessità e dinamicità dell’ambiente, delle dimensioni e dell’età dell’azienda.

Didattica

Il metodo di insegnamento e di apprendimento da parte dello studente è di tipo integrato. Lo studio sarà quindi teorico-applicativo-pratico. Le lezioni prevedono letture di testi ed articoli scientifici, per fornire agli studenti il supporto cognitivo necessario all’analisi degli studi di caso che, coerenti con gli argomenti trattati, permetteranno ai partecipanti di applicare le teorie in situazioni reali. La componente pratica verrà attuata attraverso un esercizio di simulazione, in cui gli studenti, suddivisi in gruppi, si cimenteranno in prima persona nella soluzione di un caso reale. La formazione sarà finalizzata a integrare il punto di vista del scientist, ossia di chi studia i fenomeni, con quello del practitioner, ossia di chi i fenomeni li vive in prima linea. L’approccio didattico pone particolare enfasi sull’azione e l’attuazione, non solo sull’analisi, proponendosi lo sviluppo delle relative capacità negli studenti. L’ampliamento delle conoscenze, in termini di teorie, concetti, tecniche e strumenti, non deve essere visto come un fine in sé, bensì come funzionale all’applicazione pratica. Il lavoro di gruppo è ritenuto vitale sia per le sinergie indotte nel processo di apprendimento, sia per lo sviluppo di capacità relazionali a livello manageriale. Il tipo di didattica prescelto prevede l’attiva partecipazione dello studente alla discussione degli argomenti proposti, in tutte le forme in cui saranno presentati, ossia articoli, studi di caso ed esercizi di simulazione. Ciò implica che lo studente avrà letto, analizzato ed interiorizzato il materiale didattico assegnato per ciascuna lezione prima della stessa e sarà pronto a contribuire su ogni punto della discussione. Un’attenzione particolare dovrà essere rivolta alla preparazione degli studi di caso. Il docente è disponibile ad approfondire gli argomenti trattati ed in generale gli aspetti del management strategico anche personalmente, in orari che saranno concordati individualmente con gli studenti in funzione dei rispettivi vincoli.

Valutazione

La valutazione complessiva dello studente scaturirà dalla somma pesata di due componenti:

  • Preparazione e partecipazione alla discussione online (60%)
  • Lavoro di gruppo (40%)

Il voto sarà espresso in trentesimi. Gli studenti con un numero di presenze inferiore a quattro lezioni non saranno ammessi alla valutazione. Gli studenti con due assenze non potranno aspirare ad un voto superiore a 22/30; gli studenti con un’assenza non potranno aspirare ad un voto superiore a 26/30.

Materiale didattico

La mole di lavoro da svolgere per una proficua partecipazione al corso, è notevole. Al fine di permettere agli studenti di distribuire convenientemente i propri sforzi, il materiale didattico sarà reso disponibile con un congruo anticipo rispetto all’inizio del corso. Si raccomanda di acquistare per tempo il libro di testo, non sempre immediatamente disponibile presso le librerie.

Materiale didattico richiesto:

  • L. Sicca, “La Gestione Strategica dell’Impresa” (versione integrale), Cedam, Padova, 2001.
  • Dispense contenenti articoli e studi di caso distribuite dal docente.